close
Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia
A spasso tra i misteri

A spasso tra i misteri

losaiche_cover_trekking

«Il fascino dell’ignoto domina tutto». Parola di Omero, nel passato. Parola degli organizzatori della Giornata Nazionale del Trekking Urbano che per questa nuova edizione – la XIV – propongono una giornata tra quei misteri e quelle leggende nascosti nei centri storici del Bel Paese. Ben 59 le città coinvolte con la maggior parte degli itinerari gratuiti. Capofila è la città di Siena e si va alla ricerca di personaggi che hanno popolato l’immaginario per secoli. La partenza è dalla famosa Piazza del Campo (dalle 17) che vede protagonisti i gemelli Senio e Aschio. Ci si sposta poi, attraverso un itinerario non consueto, verso Palazzo Chigi Saracini per scoprire chi era Cerreto Ceccolini, tamburino e leggendario cronista della battaglia di Montaperti del 1260. Andando alla ricerca della Diana, mitico fiume sotterraneo ricercato per secoli dai senesi, si potrà “incontrare” la Bella Marsilia, donna di polso, capace, si dice, di piegare perfino un sultano al suo volere. Fantasmi e sirene vi accompagneranno tra l’orto Botanico e via del Porrione e anche un lupo mannaro in uno dei vicoli più sorprendenti della città, il vicolo degli Orefici. Tutto l’itinerario supera la lunghezza di tre chilometri, con un tempo di percorrenza di due ore e mezzo e una bassa difficoltà.

L’itinerario di Arezzo va invece alla scoperta della parte più suggestiva e poco conosciuta della città, a partire da Piazza San Lorenzo, dove in circostanze fortuite è stata ritrovata una statua di Minerva.

Il pomeriggio Bolognese (inizio alle 15 da via Zamboni, 33) ruota attorno a un grande numero di leggende. Ad iniziare da quella trasmetta dallo scienziato Ulisse Aldrovandi: nel XVI secolo affermava che nel fiume Reno vivesse un drago e, per avvalorare la sua teoria, realizzò vari disegni e ne costruì uno, oggi esposto nei Musei di Palazzo Poggi. Secondo un’altra storia, re Enzo, realmente prigioniero degli abitanti, promise, in cambio della libertà, un anello d’oro e d’argento grande quanto la terza cerchia di mura.

CA_losaiche_trekking_immagineinterna_02

A Vasto, nel Molise, si percorre la Via Adriatica (orario di partenza alle 17 e alle 19), chiamata anche Passeggiata archeologica per la presenza dei resti romani del Foro: si ammira il Parco Archeologico delle Terme Romane che conserva bellissimi pavimenti musivi risalenti al II secolo d.C. raffiguranti il Nettuno e animali marini. Lungo il percorso si trova il Teatro Rossetti, dedicato al poeta vastese (Gabriele Rossetti, nato a Vasto e morto esule a Londra). La sua particolarità? È uno dei teatri più piccoli in Italia, chiamato per la sua eleganza “bomboniera”.

Il tour di Salerno tocca i luoghi legati alla storia di Pietro Barliario, temutissimo mago e Dottore della Scuola medica salentina.

CA_losaiche_trekking_immagineinterna_03

L’amore, invece, è il filo conduttore del trekking a Ceglie Messapica, in provincia di Brindisi. Tanto tempo fa, in queste terre pugliesi regnava un giovane discendente di una nobile famiglia che qui visse con la sua giovane sposa Isabella. Alle nove puntuali (partenza dal Municipio) per andare sulle tracce dei due sposi, con un percorso di quattro ore che tocca i luoghi vissuti dalla coppia, le antiche strade, “li ciend scalun”, fino al colle di Montevicoli per visitare le omonime grotte. Uno “scrigno speleologico” di circa 60 metri di lunghezza. Si scende di pochi metri sotto il livello di calpestio e si è circondati da stalattiti, stalagmiti e colonne. La fantasia spazia attorno a queste forme carsiche, sembra di vedere persino un re magio sul cammello, forse perché condizionati da un presepe artistico esposto per tutto l’anno. Tutto intorno l’abbraccio di una campagna, che s’illumina con i riflessi argentei degli uliveti.

Ovunque un insieme di emozioni e la possibilità di raccontare la propria esperienza sui social. Partecipare è semplice basta scattare una foto e condividere le immagini con l’hashtag #trekkingurbano2017 su Instagram.

 

www.trekkingurbano.info