close
Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia
Weekend nelle Langhe tra vini e tartufo

Weekend nelle Langhe tra vini e tartufo

20 ottobre 20173885Views
losaiche_cover_langhe

I weekend d’autunno sono il periodo ideale per fare un salto nelle Langhe e degustare, come da tradizione in questa zona e in questo periodo, tartufo bianco e vini pregiati. In occasione della Fiera del Tartufo di Alba, ci sono alcuni consigli che si possono dare per non cadere nella trappola di prezzi alti per l’evento di richiamo internazionale.

Le fiere sono un ottimo modo per conoscere nuovi prodotti e in caso di vini anche per conoscerne il gusto. Avendo in questo caso a che fare con vini pregiati e costosi, un buon consiglio è quello di andare direttamente in cantina, magari prenotando con anticipo una degustazione e avendo così la possibilità di ottenere buoni prezzi. Nelle Langhe tantissime sono le cantine che vale la pena visitare per assaggiare Barolo, Barbaresco, Dolcetto e Barbera. Le visite sono di solito gratuite, mentre le degustazioni sono solitamente a pagamento e comprendono uno o più vini.  Assaggiare il vino vi darà la garanzia di comprare un prodotto che vi piacerà, senza sorprese.  In quale cantina andare? Ce ne sono davvero tante e ottime, faccio qualche nome, ma il consiglio è quello di lasciarsi guidare dall’istinto e seguire il proprio gusto, o la propria curiosità, in fatto di vini! L’azienda Agricola Bricco Del Cucù a Bastia Mondovì è famosa per il suo Dolcetto; a Ca’ Neuva a Dogliani e alla Cantina Comunale di La Morra troverete il Barolo, come anche alla Cascina Gramolera a Monforte D’Alba insieme al Nebbiolo, Barbera e Dolcetto. E ancora: Cairel propone tutti i vini della tradizione delle Langhe ma anche Moscato, Arneis e Chardonnay, o la Cascina Fontanette dove si prediligono tutte le varietà di Barbera, mentre alla Cantina Rivetto oltre a degustare ottimo vino, potrete anche dormire. La Cantina, che si trova a Lirano in Provincia di Cuneo, è anche un agriturismo molto accogliente con alcune camere che si affacciano proprio sui filari di vino della famiglia Rivetto. Queste sono solo alcune delle tante cantine in cui si può degustare e comprare del buon vino e dei buoni prodotti tipici.

CA_losaiche_langhe_immagineinterna_02

Per quanto riguarda il tartufo invece prima di acquistarlo è consigliabile fare un giro al mercato del tartufo, che ha un ingresso a soli 3 euro, per capire i prezzi e conoscere il prodotto. Prima di comprare questo prezioso ingrediente è buona norma valutare tante opzioni. Divertitevi a girare tanti negozi, sia ad Alba che nei paesi vicini, allontanatevi anche dal centro per la vostra caccia al tesoro, non abbiate fretta di trovare subito il vostro tartufo! Quando avrete un quadro completo dei negozi e degli stand, potrete scegliere serenamente dove acquistarlo. E dopo, se volete subito assaggiare il vostro tartufo, potete andare in qualche ristorante nei dintorni, portando con voi il tartufo. Potrete chiedere di impreziosire i piatti scelti dal menu con il prodotto che avete comprato voi stessi, con un notevole risparmio per il portafoglio.

Per chi vuole vedere qualcosa di diverso dai soliti stand, il consiglio è di informarsi per assistere all’asta del tartufo. In questo caso, anche senza fare offerte, si può essere coinvolti nella manifestazione, vedendo una delle sue parti più caratteristiche.

CA_losaiche_langhe_immagineinterna_03

Per quanto riguarda l’alloggio, avere un appartamento o una stanza d’hotel proprio nel centro di Alba può rivelarsi la soluzione migliore per godersi la fiera, ma probabilmente anche la più dispendiosa. Una soluzione più economica può anche essere quella di cercare un alloggio a poca distanza dalla fiera del tartufo per conoscere così anche luoghi e località limitrofe e apprezzare a pieno le Langhe in Piemonte.