close

I festival del cibo

losaiche_cover_festival

Lo sapevate? Sono oltre 150 milioni i post sui social a tema food. Sono immagini di hamburger, piatti stellati, street food, pietanze tradizionali e, tutte, parlano di una delle pratiche più in voga tra i social addicted: condividere con i propri amici, con i propri follower ciò che si sta per mangiare, sia al ristorante, sia durante i festival gastronomici e le sagre. Anzi sono proprio gli eventi legati alle eccellenze e ai piatti tipici di qualità ad essere protagonisti di scatti memorabili. Eventi che sono sempre più gettonati. Se anche a voi piace girare l’Italia a caccia di cose buone da assaggiare e fotografare, ma amate conoscere anche le storie belle e le tradizioni che sono dietro a ogni cibo, ecco che ci sono diverse proposte.

CA_losaiche_festival_immagineinterna_02

L’Emilia Romagna, da sempre regno della Food Valley italiana, si prepara alla prima edizione del festival della gastronomia creativa, City of Gastronomy, 2 e 3 giugno. Un modo per vivere il cibo nelle sue dimensioni culturale, sociale e ovviamente sensoriale. Temporary restaurant, show cooking con cuochi stellati da tutto il mondo e incontri nel centro storico. Un modo per gustare una ricetta preparata sul momento, incontrare chef stellati all’opera tra i fornelli, farsi raccontare come nascono i prodotti.

A Rimini, invece, torna il circo dei sogni e dei sapori di “Al Meni”, il festival gastronomico ideato da Massimo Bottura e ispirato all’immaginario di Federico Fellini. Si svolge il 23 e 24 giugno e prende il nome dal titolo di una poesia di Tonino Guerra che in dialetto significa “le mani”. Un colorato tendone dal sapore retrò, affacciato sul mare, sarà il “Circo dei sapori 8 e ½“, la base operativa e il palcoscenico da cui Massimo Bottura e i 24 chef chiamati a raccolta (12 chef dell’Emilia Romagna e 12 chef internazionali in una contaminazione di cucine) faranno i loro show cooking, creando in diretta piatti golosi. Dentro e fuori dal circo, gli spazi Slow Food racconteranno e faranno scoprire l’identità, l’innovazione e i sapori di un territorio regionale riconosciuto in tutto il mondo come perfetta sintesi della migliore cucina italiana. Non mancherà il “Mercato delle eccellenze” che raduna oltre 70 tra i migliori produttori regionali.

Omaggia un grande della musica mondiale, Gioacchino Rossini, il Festival della Cucina Italiana di Pesaro (dal 14 al 17 giugno). Si sa che il maestro era un appassionato di buona tavola. Pare che si facesse spedire il gorgonzola dall’omonima cittadina, da Milano il panettone, dall’Emilia la mortadella, da Ascoli i tartufi. E saranno proprio queste cose buone del Belpaese ad essere protagoniste durante la kermesse. Tutto questo in pieno centro storico, a un prezzo interessante.

CA_losaiche_festival_immagineinterna_03

Infine, a Matera sarà il trionfo del pane, dal 1 al 3 giugno con l’evento Breadway – Le vie del pane. Il quartiere di Piccianello, più periferico rispetto ai Sassi, si animerà per riscoprire la convivialità, il piacere dello stare insieme, in nome di questo prodotto, dalla tipica forma “a cornetto”, rigorosamente di grano duro e cotto nei molti forni a legna ancora esistenti. Ci saranno performance artistiche, spettacoli, stazioni narrative, installazioni, workshop e laboratori didattici sulla panificazione e sull’incrocio delle spighe di grano, oltre ad esperimenti di food design, come la produzione del pane colorato.