close
Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia
Sciare low cost, consigli utili per risparmiare

Sciare low cost, consigli utili per risparmiare

15 novembre 201711071Views
losaiche_cover_sciare

La stagione non è ancora iniziata, ma è già ora di organizzare la settimana bianca perché muovendosi per tempo si può risparmiare parecchio. Alcuni accorgimenti sono necessari per spendere di meno, ecco quindi una serie di consigli per la propria settimana bianca, perché non farsi mancare nulla è possibile, bisogna solo stare attenti ad alcuni particolari.

Innanzitutto la scelta della meta è fondamentale. Esistono destinazioni sciistiche più e meno costose, perché fondamentalmente più o meno note, non per altri motivi. Tra quelle meno costose sicuramente vanno ricordate Col del Lys e Pian Neiretto, che sono le stazioni sciistiche più vicine a Torino e che proprio per questo sono anche più facili da raggiungere e più comode, almeno per quanto riguarda il Piemonte. In Val di Susa si trovano altrettante stazioni molto rinomate come Sestriere e Bardonecchia, Susa, Sauze d’Olulx fino a Pian del Frais che è la più adatta a una settimana bianca economica e l’ideale per le famiglie e per gli snowboarder.

Limone Piemontese si trova a soli 40 km da Cuneo e la sua posizione è ottima per le piste esposte al sole e al riparo dal vento. In Valsesia invece i comprensori più low cost o comunque con costo di skipass e alloggi inferiori alla media sono ad Alagna, Rimasco e Scopello.

CA_losaiche_sciare_immagineinterna_03

Nel centro Italia si può prenotare in Abruzzo, ad esempio a Pescasseroli. Qui gli studenti con libretto universitario hanno uno sconto del 20%, del 10% per chi presenta la tessera dell’anno precedente o per i gruppi di 20 o più persone. I bambini sotto i 6 anni sciano gratis purché accompagnati da un adulto pagante. Inoltre dalla Befana fino a fine stagione ci sono grandi agevolazioni per i soggiorni in hotel.

Torniamo al nord e andiamo nel comprensorio della Paganella. I prezzi per un soggiorno in questa località delle Dolomiti non sono troppo alti rispetto ad altre località simili e la possibilità di usufruire di offerte vantaggiose è particolarmente allettante. Un esempio? Happy Week Paganella dove gli skipass costano decisamente meno rispetto ai prezzi usuali.

Un’altra cosa da fare quando si cerca di risparmiare per una bella settimana bianca, è quella di tenere d’occhio le offerte sugli skipass. Il costo dello skipass infatti è quello che incide maggiormente sulla spesa complessiva del viaggio, oltre all’hotel.

Una volta scelta la località per la settimana bianca è opportuno forse fare una scelta di attività. Se si hanno bambini, è possibile fare uno skipass a tariffa oraria, così da sciare comunque ma risparmiando. I bambini non riescono a stare tante ore sugli sci o se lo fanno, lo fanno a fatica. Ecco perché è più conveniente fare un tipo di scelta oraria per lo skipass e magari informarsi sulle altre attività nei dintorni dell’hotel scelto o del comprensorio nello specifico.

Oltre allo skipass, probabilmente l’alloggio è la seconda spesa più importante durante una settimana bianca, anzi forse la prima. Se si hanno dei bambini o si viaggia con amici, probabilmente è più economico prendere un intero appartamento o una casa vacanze divisa per camere con una cucina e un soggiorno comune così da poter cucinare assieme la sera. Economico e divertente come tipo di soggiorno.

In alternativa ci sono tanti hotel e strutture che offrono prezzi più che favorevoli per il pernotto, la colazione e la cena. Molti di questi hanno anche una spa o un centro massaggi, che dopo tante ore di sci di certo non guasta.

Per risparmiare senza annoiarsi una soluzione potrebbe essere quella di fare dei viaggi di gruppo. Ci sono tantissime organizzazioni che offrono ottimi prezzi per chi decide di prendere dei pacchetti per i viaggi di gruppo sia per la settimana bianca classica, che per la settimana bianca sotto le festività, come per Capodanno. Tra questi Snow Break che offre appartamenti per 3/4/5/6 persone e feste a tema durante ogni serata del viaggio.

CA_losaiche_sciare_immagineinterna_02

Oppure, Snowtrex che non offre viaggi di gruppo ma ottimi alloggi, sia in hotel che in appartamento, in destinazioni sciistiche molto interessanti a prezzi vantaggiosi e super scontati. Mentre per Snow Break il target va dai 20 ai 35 anni, per Snowtrex le famiglie sono il target ideale con tanto di skipass gratuito al 100% per i bambini.