close
Staycation: viaggiare stando a casa

Staycation: viaggiare stando a casa

27 giugno 20182138Views
losaiche_cover_staycacion

L’estate è alle porte e la voglia di viaggiare è nell’aria. Non tutti però riescono ad andare in vacanza, magari perché si sceglie di viaggiare durante una parte dell’anno meno congestionata oppure perché c’è un piccolo o grande ostacolo che ci trattiene a casa. Un parente che non sta bene, un braccio rotto, la casa da ristrutturare, i motivi possono essere tantissimi. E allora che fare? Rinunciare a staccare la spina dal quotidiano? No! C’è modo di viaggiare anche stando a casa, ve lo assicuriamo.

La nuova tendenza si chiama staycation e consiste nell’organizzare le proprie vacanze nel luogo in cui si vive. La parola deriva dall’unione di stay cioè stare e vacation cioè vacanza ed è la soluzione ottimale sia per chi non ha un gran budget a disposizione ma anche per chi vuole ridurre al massimo l’impatto ambientale delle proprie vacanze strizzando l’occhio al green.

Impariamo a farlo insieme? Ecco come si fa: scegliete una settimana e organizzatela proprio come se foste in vacanza. Siete a corto di idee? Ci pensiamo noi.

Lunedì: grigliata con gli amici

Quale miglior modo di iniziare la settimana se non con una grigliata con gli amici? Che sia immersi nella natura o a casa di qualcuno del gruppo, il divertimento è assicurato. Il consiglio? Dividetevi la spesa da fare tra i partecipanti e preparate una playlist di Spotify ad hoc per la serata così che gli invitati possano riascoltarla come ricordo.

Martedì: una giornata in piscina

Di piscine in città e nei dintorni ce ne sono moltissime e c’è solo l’imbarazzo della scelta. Cercate di preferire quella più particolare in cui non siete mai stati e che vi dia la sensazione di vacanza vera. La cosa  fondamentale per la buona riuscita della Staycation è che facciate cose diverse dal solito che vi portino ad uscire dalla routine. In fondo la vacanza non serve a questo?

CA_losaiche_staycation_immagineinterna_02

Mercoledì: visita ad una città vicina

Cartina alla mano individuate la città d’arte più vicina e puntate dritto il navigatore proprio lì. Il consiglio è di acquistare una guida cartacea della città per poterla vedere con occhi nuovi, anche se ci siete già stati. Ad esempio da Milano è possibile organizzare varie gite in giornata ad un’ora di trasporto dal centro città. Qualche esempio? A Mantova si può ammirare la bellissima cappella degli sposi, oppure si può puntare la bussola verso il castello di Soncino a Cremona. Per gli sportivi invece consigliamo di percorrere in bicicletta le sterrate lungo l’Adda che permettono di avvicinarsi anche con la metropolitana (per info: parcoaddanord.it).

E per chi vive a Roma? Nel comune di Cisterna Latina, a pochi chilometri da Cori si trova il Giardino di Ninfa, un luogo davvero magico, che custodisce piante e alberi provenienti da tutto il mondo. Grazie ad uno speciale microclima naturale la vegetazione cresce rigogliosa e al suo interno si trova una vera e propria città medievale, la città di Ninfa. Che dire poi di Sermoneta, dove sono stati girati decine di spot pubblicitari e film tanta è la sua bellezza e l’atmosfera di pace che si respira. Oppure organizzate una passeggiata a Tivoli.

Potete trovare numerosi suggerimenti semplicemente googolandocosa fare nei dintorni di..” oppure seguendo l’hashtag #igersitalia che dà sempre numerosi suggerimenti circa località da scoprire nel nostro bel paese.

Giovedì: pic-nic nei parchi per pranzo e concerto di sera

Organizzate tutto nei minimi dettagli, preparate un bel cesto con tutto il necessario, non dimenticate una grande coperta e la crema solare. Attenzione abbiamo scritto pic-nic non panino nel parco. Ci sono tantissimi blog che vi possono dare mille idee per organizzare un pic-nic coi fiocchi, internet sarà il vostro grande alleato. E per la sera concerto: in città esistono moltissime rassegne estive che offrono la possibilità di ascoltare artisti internazionali che suonano musica di qualità.

Venerdì: mostra culturale in un museo e cena in ristorante tipico

È giunto il momento di assistere a quella mostra che rinviate da tempo e per la sera scegliete il miglior ristorante tipico e prenotate una cena a lume di candela, ricordatevi che potete stupirvi anche di ciò che vi sembra di conoscere già.

Sabato: corso di cucina

Approfittiamo del momento per imparare a fare quella pietanza che rimandate da tempo. Un corso di cucina è un modo carino anche per conoscere gente nuova.

Domenica: tour insolito proprio come se foste un turista nella vostra città

Cosa c’è di meglio che fare il turista a casa propria? Ci sono tante e diverse associazioni che propongono tour insoliti. Se non le conoscete, informatevi presso l’Ufficio Informazioni Turistiche della vostra città. Ad esempio se siete di Roma vi consigliamo una visita a Coppedè nel quartiere Trieste dove potrete ammirare case e palazzine degli Anni ‘20. A Piazza Mincio sulle facciate degli edifici troverete citazioni che abbelliscono le facciate.

CA_losaiche_staycation_immagineinterna_03

Oppure vi consigliamo di cercare in rete qualche agenzia specializzata. Ad esempio a Firenze potete rivolgervi a loveflorance che ha una serie di servizi rivolti esclusivamente a fiorentini e toscani come ad esempio il tour Firenze dantesca o il percorso architettonico dedicato a Giovanni Michelucci. Il nostro consiglio è di informarvi se esista un’organizzazione simile anche nella vostra città.

Per gli amanti delle app vi segnaliamo Open City Milano l’app di Frigerio Viaggi che permette di visitare la città tramite itinerari insoliti, alcuni dei quali creati da personaggi importanti del calibro di Vittorio Sgarbi.

Avete mai fatto staycation? Che consigli avete per chi è alle prime armi?