close
Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia
Vacanza in barca, condividi e risparmi

Vacanza in barca, condividi e risparmi

4 agosto 20171321Views
CA_LoSaiChe_2017_08_04_Cover_V01

L’estate è il momento ideale per fare una bella vacanza in barca. Che siate habitué o meno, ben sapete che noleggiare una barca da soli, ha i suoi costi. Un modo per risparmiare però c’è: condividere la barca con qualcuno, un amico o uno sconosciuto poco importa, l’importante è partire.

Molte sono le soluzioni per condividere un’imbarcazione e vanno da un solo giorno, addirittura poche ore, fino a una settimana, dieci giorni o tutta un’estate.

Tra i servizi giornalieri e anche più sfiziosi, c’è senza dubbio Orange Sea, il portale degli aperitivi in barca. Avete mai pensato durante la vostra vacanza di finire la giornata aspettando il tramonto con un cocktail in mano a bordo di una barca? Orange Sea è perfetto per chi ama il mare e vuole vivere un’esperienza diversa. È possibile noleggiare la barca interamente, oppure pagare il proprio ingresso e attendere che la barca si riempia indicando le date che ci interessano in accordo con lo skipper.

La barca a vela salperà nel tardo pomeriggio, ci sarà tempo per un bel bagno al largo e per fare nuove amicizie con un aperitivo in mano. Decisamente un finale di giornata originale e tutto sommato a un costo accessibile se si pensa che con 40 euro a testa si ha gita in barca a vela, aperitivo con buffet, bibite, musica e un tramonto mozzafiato a fare da sfondo. Se invece volete fare questa esperienza con i vostri amici di sempre, ci si accorda con lo skipper per avere tutta la barca per il gruppo.

CA_LoSaiChe_2017_08_04_ImmagineSingola_02_V01

Una settimana in barca può costare davvero tanto e poi, se non si sa portare una barca, diventa davvero ardua fare un viaggio di questo genere. Sailsquare è un altro sito da conoscere per chi vuole fare una vacanza in barca ma non ha i soldi a sufficienza per coprire tutto il soggiorno, quindi cerca persone per dividere la spesa. Come bisogna essere? Smart, sicuramente disposti a scendere a qualche piccolo compromesso, dato che la barca ha ambienti ristretti, ma anche degli avventurieri. Azzorre, Canarie, Capo Verde, Martinica, ma anche Croazia, Istria e Corsica. Le destinazioni sono infinite e anche le possibilità di viaggio. Basta inserire anche indicativamente la zona che si vuole visitare, le date di partenza e di ritorno e il numero di persone. Oppure si può scegliere in base alla tipologia di vacanza, perché avere compagni di viaggio con lo stesso approccio è sempre importante. Dalla vacanza totalmente dedicata al divertimento a quella dedicata alla scoperta fino a quella per famiglie, ce n’è per tutti i gusti. Il vantaggio, oltre a quello di non dover possedere una barca, è dato dal fatto che dividendo ad esempio i costi per la cambusa e per il carburante, il prezzo a persona non è alto. Niente a che vedere con il noleggio di una barca con skipper!

Un altro sito da menzionare, ma questa volta solo se si ha una barca, è Hola boat, il boat sharing del mare per chi usa poco la propria barca e vorrebbe guadagnare qualcosa. Funziona esattamente come Bla bla car: si mette la propria barca a disposizione sia di chi vuole viaggiare, Boat Sharing Experience, sia di chi vuole dormire in una città facendo una nuova esperienza, come Boat and Breakfast. In questo secondo caso si ormeggia la barca in banchina e si trasforma la nave in un b&b galleggiante, così da abbattere i costi di gestione della propria imbarcazione per quando non la si usa.

CA_LoSaiChe_2017_08_04_ImmagineSingola_03_V01

Infine con MedBoat si può sognare di essere un vero e proprio armatore con un servizio che sta tra multiproprietà e noleggio a lungo termine. L’idea è ottima per chi vuole prendere la stessa barca più volte, anche in periodi ravvicinati, per un fine settimana o per una vacanza più lunga. Con Med Boat si diventa socio member, si stipula un contratto di un anno che dà il diritto di utilizzare un’imbarcazione, sempre la stessa, per un totale di 90 giorni nell’arco dei dodici mesi. Non ci si deve occupare personalmente di dotazioni, rifornimento del carburante e della cambusa, manutenzione del motore, pulizie e volendo anche della formazione necessaria a manovrare la barca. Ci si deve solo presentare al porto e salpare.