close
Visitare una città, quando la guida è una community

Visitare una città, quando la guida è una community

11 dicembre 20151204Views
blog_preview

Una guida per scoprire un’insolita Londra, un diario di viaggio che dia dritte sulla Parigi meno turistica o un’agenzia che vi permetta di mangiare a casa degli Olandesi: ecco cosa scoprirete se vi affiderete alle community di viaggiatori sparse nel web! In Europa, infatti, esistono delle community di italiani che aiutano i viaggiatori ad orientarsi e a districarsi tra le mille escursioni e i servizi che la città offre: Praga, Amsterdam, Londra non avranno più segreti!

Queste community sono costituite in primis da viaggiatori: giovani italiani hanno deciso di condividere le proprie esperienze di viaggio dopo aver visitato una città estera per la prima volta. E con il tempo sono nate anche diverse agenzie gestite da nostri connazionali e specializzate nell’assistere i viaggiatori con guide e tour in italiano.

Se state partendo per una città che non avete mai visitato, il mio consiglio è quello di dare una sbirciatina a blog di viaggio dove potrete trovare consigli preziosi e servizi che sembrano fatti apposta per voi!

PARIGI_articolo

La maggior parte dei blogger racconta il proprio viaggio descrivendo nei minimi dettagli gli itinerari, le escursioni e anche le attività svolte. Alcuni di questi blogger sono italiani che vivono da anni in un paese straniero e raccontano delle loro avventure in un blog tutto italiano. Tra questi, consiglio Italiani Pocket per chi decide di andare a Parigi o il blog di Ma che Davvero per chi decide di viaggiare a Londra. Potrete così conoscere gli eventi a cui partecipano i residenti, i musei con entrata gratuita, i locali e ristoranti che normalmente non si trovano nelle guide turistiche ma che vale la pena provare, fino agli itinerari meno battuti che un ex-turista condivide sul suo blog, come ad esempio la Londra segreta.

In alternativa, per avere delle dritte da chi le città le vive e non si trova lì solo in vacanza, si possono consultare le pagine Community di TripAdvisor relative alle destinazioni scelte. Probabilmente a ricerca delle attività da fare risulterà più lunga, ma sicuramente più elastica. Deciderete voi quale consiglio seguire, quale itinerario fa per voi e per la vostra cerchia di amici.

ipad_articolo

Una delle community più interessanti, probabilmente anche per il nome, è Turisti per Praga. Davide, Fabio e Luca, i tre fondatori di Turisti per Praga si sono conosciuti diversi anni fa e, spinti dall’amore per la città di Praga, hanno deciso di fondare un’agenzia per aiutare soprattutto la clientela italiana che, come dicono loro, è notoriamente molto esigente. Oltre ai tour classici, ci sono dei tour totalmente personalizzabili: si può infatti decidere, prima della partenza, cosa vedere anche in base alle proprie esigenze e al proprio tempo. Un tour classico di un giorno per Praga, ha un costo di base di75 euro.

Spostandoci nei Paesi Bassi ho scoperto Insolita Amsterdam, una società costituita da due guide italiane professioniste che mettono a disposizione la loro preparazione e il loro amore per la città di Amsterdam per tour guidati e viaggi di gruppo (anche per scuole). L’attività più originale che propongono è la cena con la gente locale. Se siete stanchi dei “soliti tour”, Simona e Valentina possono organizzare una cena con le persone del luogo: si mangia nelle case degli olandesi, si gustano prodotti e piatti locali e si chiacchiera come se ci si conoscesse da anni. Finalmente qualcosa di nuovo!

vino_articolo