close
Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia
7 trucchi per risparmiare traffico internet sul cellulare

7 trucchi per risparmiare traffico internet sul cellulare

8 settembre 20171628Views
CA_LoSaiChe_2017_09_08_Cover_V01

Avete un pacchetto dati internet sullo smartphone e non volete sforare? Vi capita di consumare tutto il traffico a inizio mese e centellinare la connessione per il resto dei giorni fino alla nuova soglia? La soluzione per risparmiare c’è ed è sempre a portata di cellulare! Ecco 7 trucchi per usare al meglio internet sullo smartphone!

PRIMO TRUCCO: bloccare i dati in background. Tutte le app scaricate sul telefono consumano traffico internet, anche se non le usiamo, perché lavorano ‘in background’ cioè garantiscono il loro funzionamento anche quando il telefono è in standby, quindi in semplice modalità ricezione. Ad esempio, Whatsapp consuma dati quando mandiamo messaggi ma anche quando li riceviamo e cioè nei momenti in cui non siamo noi a cliccare sull’icona dell’app ma ci arriva una notifica, quel drin che ci avvisa del messaggio. Per garantire questa funzione l’app ‘gira sempre’ cioè lavora senza mai fermarsi e consuma di continuo traffico. Se volete risparmiare dati, la soluzione è andare nelle impostazioni del telefono, selezionare le app, da Whatsapp alla mail fino a Instagram, controllare l’utilizzo dei dati e bloccare la funzione dati in background. Da quel momento le applicazioni lavoreranno solo nel momento in cui sarete voi ad attivarle, prendendo in mano il telefono e cliccando sull’icona specifica dell’applicazione che avete bloccato, ma il consumo di internet sarà assolutamente inferiore.

SECONDO TRUCCO: attivare l’opzione risparmio dati. Social network come Facebook, Twitter ma anche Instagram e Whatsapp consentono di scegliere la modalità risparmio dati e cioè di funzionare senza consumare troppo internet. Per Facebook basta andare nelle impostazioni dell’app e cliccare su ‘modalità di risparmio dati’, l’attivazione di questa funzione ridurrà le dimensioni delle immagini e interromperà la riproduzione automatica dei video per consumare meno dati. Per Twitter la funzione da ricercare nelle impostazioni è ‘utilizzo dati’, togliendo la spunta dalla sezione immagini e selezionando ‘mai’ nella parte ‘riproduzione automatica video’ e ‘in alta qualità’ il consumo di internet sarà limitato. Su Instagram nelle ‘opzioni’ bisogna cercare la sezione impostazioni ‘uso dei dati mobili’ e scegliere ‘usa meno dati’, mentre tra le impostazioni di Whatsapp la soluzione di risparmio dati si attiva cliccando su ‘utilizzo dati’, impedendo il ‘download automatico’ di tutti i media da rete mobile e scegliendo il ‘consumo dati ridotto’ anche nelle ‘impostazioni chiamate’.

CA_LoSaiChe_2017_09_08_ImmagineSingola_02_V01

TERZO TRUCCO: l’aggiornamento delle app. Le applicazioni che abbiamo sul telefono vengono sempre migliorate dagli sviluppatori. Per rendere operative tutte le novità è necessario scaricare gli aggiornamenti e ciò comporta l’uso di traffico internet. Se dovete risparmiare dati, potete decidere di avviare il download delle novità solo quando siete connessi a una rete wifi e bloccare gli aggiornamenti delle applicazioni che invece non usate. Basta andare nelle ‘impostazioni’ e selezionare le modalità di download preferite.

QUARTO TRUCCO: comprimere le pagine di navigazione. Immaginate internet come un grande mare: ogni volta che leggiamo un articolo o facciamo una ricerca sul cellulare utilizzando Chrome, o Firefox o Opera come browser, cioè come la barca che ci permette di navigare questo mare, peschiamo delle informazioni la cui visualizzazione sul display è possibile scaricando la pagina e consumando traffico dati. Per risparmiare possiamo chiedere alla nostra barca, cioè al nostro browser, di impiegare meno traffico per farci navigare comprimendo le pagine dei risultati ovvero caricandole in una versione più leggera, senza troppa dispersione di dati. Per rendere operativa la funzione basta aprire una pagina web Chrome, andare in ‘impostazioni’ e selezionare ‘on’ per ‘risparmio dati’. Una volta abilitata la compressione dei dati, il sistema di gestione della larghezza di banda di Chrome è in grado di ridurre l’utilizzo di dati fino al 50% durante la navigazione web, sia su dispositivi Android che iOS, con in più la possibilità di proteggersi da pagine web dannose o con virus. Anche Firefox e opera permettono di attivare la compressione dati.

QUINTO TRUCCO: scaricare i file e usarli in offline. Libri, documenti, pdf e film, che sono particolarmente pesanti, possono essere salvati direttamente sullo smartphone in maniera tale da limitare il consumo di traffico internet ogni qualvolta si desidera consultarli. Inoltre anche le app possono lavorare in offline. Per esempio, si possono salvare le mappe di Google Maps o i dizionari di Google Traduttore per poterli poi utilizzare in un secondo momento senza dover usare dati internet.

SESTO TRUCCO: condividere dati con bluetooth. Ormai per condividere una foto o un video usiamo Whatsapp, Messanger o altri programmi di messaggistica simili che però, per funzionare, impiegano traffico internet. Se dovete centellinare l’uso di dati potete optare per il caro e vecchio bluetooth. È possibile sfruttare questo trucco solo se siete fisicamente vicini al contatto con il quale volete condividere foto o video: basta attivare la funzione e, nel momento in cui condividete il file, scegliere per la voce bluetooth, collegarvi poi al dispositivo destinatario e procedere alla trasmissione. Il tutto senza consumare nemmeno un kb di internet.

CA_LoSaiChe_2017_09_08_ImmagineSingola_03_V01

SETTIMO TRUCCO: attivare il blocco consumi. Un modo semplice per evitare di superare la soglia del pacchetto internet se avete uno smartphone Android è impostare un limite ai consumi. Per farlo basta accedere alle ‘impostazioni’, andare in ‘dati mobili’, cliccare sull’icona dell’ingranaggio e alla voce ‘dati disponibili mensili’ inserire i GB che avete a disposizione ogni mese. Se li supererete una notifica vi avviserà. Con un telefono Apple, invece, è utile scaricare l’app My data manager in maniera tale da avere il controllo dell’utilizzo dei dati mobili e risparmiare sui costi telefonici mensili. Utilizzando la app ogni giorno è possibile tenere traccia della quantità di internet utilizzato e ricevere avvisi prima di esaurire i dati, evitando inutili addebiti.