close
Chattare, condividere e divertirsi: 5 app per essere super social

Chattare, condividere e divertirsi: 5 app per essere super social

13 aprile 2018573Views
losaiche_cover_millennials

Smartphone in mano, notifiche su notifiche. Video, foto, chat… sorrisi e risate. È il mondo dei social. Perché ogni epoca ha i suoi piaceri, il suo stile di vita e i suoi scopi … ma anche le sue app! E quali sono le app immancabili sugli smartphone di chi vuole essere sempre al passo con i tempi? Ecco le nuove tendenze che strizzano persino l’occhio al portafoglio, oltre che al divertimento.

Disponibilità illimitata di testi, immagini, emoji, video e poi la possibilità di creare eventi, mandare inviti ma soprattutto poter personalizzare le chat di gruppo per restare sempre in contatto con amici e compagni di corso o colleghi. Tutto questo è Groupme, l’app che permette di organizzare in maniera semplice le chat di gruppo, i partecipanti possono addirittura dare i ‘mi piace’ ai singoli messaggi. Disponibile per Android e Ios, una volta scaricata l’app si può utilizzare con l’account di Google, Facebook o Microsoft sincronizzando tutti i contatti presenti in rubrica. Chi è nuovo può iniziare a chattare tramite sms. Nei messaggi di gruppo si possono anche inviare meme e gif animate, create dai membri stessi delle chat, in modo simile alle foto e scegliendo addirittura l’intervallo dei fotogrammi. È possibile inoltre incorporare tweet e visualizzare l’anteprima dei contenuti inviati tramite link. Importante: funziona anche da desktop!

CA_losaiche_millennials_immagineinterna_02

È sicuramente l’app più divertente per creare video da condividere sui social cantando e ballando: Musical.ly presente su iTunes, Google Play Store e Amazon, funziona in lip-sync: il protagonista del video muove le labbra e balla seguendo la musica del brano che ha scelto nella libreria dell’app. Il filmato, che può durare al massimo 15 secondi, può essere modificato con filtri ed effetti, velocizzato o anche rallentato, prima di condividerlo sul social che più si preferisce utilizzando ovviamente i giusti hashtag. Chi ha un profilo su Musical.ly può vedere nella home page tutti i video di tendenza, mettersi in contatto con gli altri utenti, dare ‘mi piace’ e anche commentare i filmati degli amici oltre che chattare direttamente tramite il servizio di messaggistica messo a disposizione dall’app.

Una delle app che spopola tra i millennials è Instagram. E la sua versione per video, Flipagram, è ancora più divertente. L’app disponibile per Android e Ios si ispira molto a Instagram per modalità di condivisione dei contenuti, like e commenti, infatti la prima versione era nata proprio come una sua integrazione ma negli ultimi anni è diventata un social vero e proprio immancabile sullo smartphone dei millennials. Con Flipagram si possono creare brevi filmati da personalizzare con stickers, vibes, filtri, disegni a mano libera, scritte e soprattutto musica, accendendo alla libreria dell’app e scaricando i brani da mettere come colonna sonora allo sketch. Una volta completata la clip si possono aggiungere titolo, hashtag e si possono anche taggare gli amici, per poi cliccare su ‘pubblica’ e condividerla con i propri followers.

Vi siete mai chiesti come sareste in versione emoji? La domanda sembra frequente tra i ragazzi, tanto che esiste un’app in grado di dare la risposta: Bitmoji permette di creare un proprio avatar digitale rappresentato come una emoticon da condividere con gli amici su Whatsapp o Messanger. Dopo il download su Google Play Store o su iTunes e la creazione del proprio account, inizia la realizzazione di un ‘sè’ digitale scattandosi una selfie e da lì il divertimento è assicurato! Ispirandosi alla foto, si possono definire il colore dei capelli, il taglio e anche trattamenti come shatush e colpi di sole, scegliere poi la forma, il colore e la dimensione degli occhi, del naso, della mascella, della bocca e delle orecchie, la forma del viso, le rughe d’espressione anche la corporatura e l’outfit che vanno dal più sportivo al più elegante e chic. Una volta pronto l’avatar è possibile creare tutte le emoji che più piacciono, da condividere con i contatti anche di Gmail, Skype, Twitter e Facebook.

CA_losaiche_millennials_immagineinterna_03

Arriviamo infine allo shopping. Si chiama Wish, tradotto in italiano ‘Vorrei’, che è in pratica l’affermazione che viene spontaneo pronunciare davanti a tutti i prodotti disponibili per l’acquisto sull’app. In versione Ios e Android, Wish riesce a conquistare anche i più giovani mettendo in vendita, a prezzi veramente molto bassi, accessori moda e gadget che sembrano immancabili nello zaino, nel guardaroba o nella stanza di un millennials.