close
Risparmio in cucina con siti, social e app

Risparmio in cucina con siti, social e app

8 luglio 20161758Views
losaiche_preview_cucina

È possibile stare ai fornelli e preparare manicaretti spendendo poco? Sì, sfruttando internet. Sulla scorta dell’esperienza degli studenti fuori sede, spesso squattrinati e di fretta, si possono trovare ricette low cost su lacucinadelfuorise.wix.com, il sito che nasce dall’idea di due fratelli Andrea e Valentina Pietrocola. “4 anni fa siamo arrivati a Roma da Foggia per frequentare l’università – racconta Andrea – e con mia sorella sentivamo tanto la mancanza della nostra cucina tipica. La voglia di mangiar sano evitando i pranzi fuori o take away hanno fatto sì che nascesse la community: dai social fino al sito”. La cucina fuori sede non solo raccoglie online tutte le ricette dei due fratelli realizzate da 3 anni a questa parte ma permette anche ad altri giovani universitari di inviare i loro scatti tramite Facebook e di imparare a risparmiare grazie alla community. “Sul blog abbiamo le ricette della tradizione, l’angolo sweety, le ricette gustose e le ricette vegetariane, le ricette vegane e le ricette light. Seguendo i nostri consigli – dice Andrea – si possono risparmiare fino a €100 al mese. Ad esempio bastano solo €3,50 per realizzare un gustoso e sano piatto di gnocchi con zucca e funghi; la ricetta più condivisa sui nostri social”.

Grazie all’esperienza degli studenti fuori sede, il risparmio in cucina passa anche per l’imperativo “non sprecare!” che è proprio una delle mission del blog di Adele Gilardo, Fornelli Fuori Sede. “Il mio blog è nato un anno fa circa, quando sono andata via di casa per studiare all’università – ci racconta Adele – ho sempre amato cucinare ma da studentessa spesso improvviso manicaretti per i miei amici con quello che ho in frigo”.  Nella sezione Svuota Frigo del sito, Adele propone tantissime ricette da preparare con gli avanzi. “Il pane raffermo non va assolutamente buttato – racconta la ventunenne – ma può essere impiegato per fare la mozzarella in carrozza o anche per cucinare le polpette di pane. Poi se vi avanzano formaggi come la mozzarella, lo stracchino o la provola e verdure di stagione è possibile fare ad esempio i rotolini di peperoni oppure aggiungendo la pasta sfoglia potete realizzare un’economica torta salata”.  Le dritte di Adele per risparmiare in cucina continuano sulla fan page dove tantissimi studenti e non le chiedono aiuto pure per organizzare buffet in maniera veloce ed economica. Una community quindi che fornisce spunti utili anche a chi non studia da anni ma ha bisogno di qualche ripetizione davanti ai fornelli.

ARTICOLO_cucina_2

L’aiuto dell’hi-tech in cucina non finisce qui, diverse le applicazioni per gestire al meglio le nostre scorte. EasytoCook, disponibile su Google Play e iTunes, è l’app utile a tutti coloro che vogliono cucinare improvvisando con ciò che hanno in frigorifero e in dispensa in quel momento.  L’App è stata ideata soprattutto (ma non solo) per venire incontro a chi non ha grande esperienza ai fornelli, con ricette semplici e veloci. La sua logica funziona “al contrario”, cioè: partendo dalla selezione di ciò che è presente in casa, fornirà le ricette possibili. L’utilizzo è molto semplice: basta cliccare su “Ingredienti” e selezionare gli alimenti disponibili, mettendo un flag sulle caselle nel menu “Categoria”, oppure utilizzando il riquadro del menu “Cerca”.  Terminata l’operazione basta cliccare su “Ricette”. Et voilà! Verranno proposte delle semplici ricette, comprese di procedimento di preparazione e dosi per una persona, utilizzando gli ingredienti principali selezionati in precedenza. Inoltre nel menu “Impostazioni” si potranno filtrare le ricette nel caso si preferisca la cucina vegetariana o per evitare piatti che contengano ingredienti con glutine.

E per cavarsela in cucina sono indispensabili i consigli della mamma e della nonna che con le app Ricette Italiane della Mamma su Ios e Le ricette della nonna per Android sono a portata di click. Entrambe intuitive e semplici da usare, le applicazioni forniscono tantissime ricette, semplici da realizzare e con ingredienti anche facili da reperire. Ma per preparare piatti low cost l’applicazione da scaricare sul device è Piccole Ricette. Disponibile su iTunes e Google Play, l’applicazione, nella ricerca avanzata, consente di trovare tra 2000 ricette quelle più economiche, da realizzare grazie alla spiegazione passo dopo passo.

ARTICOLO_cucina_3

E se una sera tornate a casa stravolti dal lavoro e non avete per niente voglia di mettervi ai fornelli con l’app Last minute sotto casa per Ios e Android, potrete prendere a prezzo super scontato le rimanenze di giornata dei negozianti di quartiere: dal trancio di pizza ai pasticcini fino alla frutta e alla verdura.

Ebbene sì, i bit sono l’ingrediente primario per mangiare bene spendendo poco!