close
10 rimedi casalinghi per eliminare i parassiti dalle piante

10 rimedi casalinghi per eliminare i parassiti dalle piante

18 luglio 201711489Views
CA_LoSaiChe_2017_07_18_Cover_V01

Tutte le estati mi faccio prendere dall’euforia delle piante e dei fiori sul balcone. Avessi avuto un giardino non so come avrei fatto e dove avrei trovato il tempo. Il balcone tuttavia può essere ugualmente impegnativo se vogliamo ottenere un buon risultato.

Non mi faccio mancare le piante alte come il ficus o un alberello di limoni, oltre le spezie e gli aromi che utilizzo abitualmente in cucina. Per poi divertirmi con il tripudio di colori dei gerani e delle surfinie.

È bello al mattino sorseggiare il caffè all’aperto, quando ancora la temperatura è mite, mentre in casa tutti dormono. Eppure, proprio mentre mi dedico alla lista delle cose da fare, l’occhio va a quella piantina di geranio presa al mercato qualche giorno fa, verde e rigogliosa, dai fiori rossi e carnosi. Le foglie adesso sembrano tendenti al bronzo, molte sono cadute senza apparente motivo. L’acqua non le manca eppure questa piantina non cresce e non crepa.

Mi avvicino e vedo sotto le foglie un po’ ingiallite dei puntini bianchi.

CA_LoSaiChe_2017_07_18_ImmagineSingola_02_V01

Cerco, mi documento, leggo ed esce fuori che quei puntini non sono altro che gli acari o altri parassiti. E adesso? Non voglio utilizzare prodotti chimici, tra l’altro, due vasi più giù, ci sono le mie adorate piantine di spezie e aromi (basilico, rosmarino, timo, ecc) che uso abitualmente in cucina.

Quindi cerco meglio, studio, approfondisco l’argomento fino a trovare ben 10 rimedi casalinghi per eliminare i parassiti delle piante in maniera naturale ed ecologica. Eccoli qui:

Aglio

Portare a bollore 500 ml di acqua con una testa di aglio divisa in spicchi, comprese le bucce. Lasciar raffreddare e poi vaporizzare sulle piante. Ottimo per allontanare acari, afidi e tignole.

Aglio (2)

Piantare a poca distanza delle vostre piante un spicchio d’aglio. Ottimo rimedio per un’azione preventiva contro gli afidi.

Gusci d’uovo

Il guscio d’uovo spezzettato tutto intorno alla pianta può dissuadere sia le lumache sia alcune specie di bruchi.

Cipolla

Bollire in 500 ml d’acqua le bucce di due grandi cipolle per circa dieci minuti a fuoco basso. Filtrate, lasciate raffreddare e vaporizzate così le piante. Contro gli afidi e acari.

Macerato di ortica

Lasciar macerare per una settimana 150gr di ortiche fresche in un litro d’acqua. Il composto andrà diluito nella quantità di 100ml ogni litro d’acqua. Vaporizzare sulle foglie per allontanare lumache, acari e formiche.

Pepe in grani

Lasciar macerare per 4/5 ore in 500 ml di acqua una decina di grani di pepe nero pestati grossolanamente. Vaporizzare. Antiparassitario particolarmente indicato in presenza di bruchi sulle rose.

Alcool

In caso di parassiti ben visibili e circoscritti potete intervenire passando sulle parti colpite un batuffolo di cotone imbevuto di alcol denaturato e ben strizzato. Ottimo per combattere gli afidi, lascia in vita tutti gli altri animaletti che invece sono utili per la vitalità delle vostre piante.

Cannella

In 5 lt d’acqua aggiungere due cucchiaini di olio di cannella (si acquista in erboristeria), poi vaporizzare sulla pianta. Il composto è un ottimo antiparassitario e sembra essere letale per le larve di zanzara.

CA_LoSaiChe_2017_07_18_ImmagineSingola_03_V01

Peperoncino

Frullate 7/8 peperoncini in 400 ml di acqua. Lasciate riposare 8/10 ore dopodiché filtrate e travasate in un contenitore con spruzzino. Vaporizzare contro gli afidi e i parassiti. La soluzione è molto blanda ma almeno non è nociva per le piante, comunque il trattamento va ripetuto più di una volta.

Sapone di Marsiglia

Sciogliete in 500 ml di acqua tiepida un cucchiaio di sapone di Marsiglia liquido o in scaglie. Poi vaporizzate solo sulle foglie attaccate dagli afidi.

Il trattamento, uno qualsiasi tra quelli in elenco, va applicato ogni 3 o 4 giorni, comunque evitando le ore più calde della giornata.

Se il primo trattamento risultasse inefficace potrete passare ad altro rimedio naturale senza problemi.

Le vostre piante ve ne saranno riconoscenti per sempre!