close
Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia
Arancio, bruno, rosso i colori dell’autunno e tante idee da far “fruttare”

Arancio, bruno, rosso i colori dell’autunno e tante idee da far “fruttare”

7 novembre 20174306Views
losaiche_cover_frutta

Da poco ci siamo lasciati alle spalle la frutta estiva, colorata e vivace. Meloni, angurie, pesche e albicocche ci hanno rallegrato per tutta l’estate la tavola e il palato. E ora che l’inverno è alle porte, quale frutta vi viene in mente di acquistare? Mele e pere certamente, a volte però sono un po’ scontate, buone ma nulla di esaltante.

Eppure vi assicuro che oltre alle mele e alle pere troviamo ben altro!

La freschezza dell’uva, ad esempio, l’energia delle noci, la dolcezza infinita dei cachi, l’essenza e la versatilità dell’arancia. Infine, volete mettere l’atmosfera familiare che ci regala la castagna quando, mettendola in forno, sprigiona quel profumo inconfondibile di autunno per tutta la casa?

Questa è la frutta che piace a me, e faccio in modo di tenerne sempre una bella scorta. Così quando accade che non riusciamo a consumarla per tempo, mi piace riproporla in casa in mille altri modi, utili ed economici.

L’uva, ad esempio, si presta benissimo come sostitutivo del tonico astringente che utilizzo abitualmente. Per combattere le impurità della pelle, i fastidiosissimi punti neri e per avere un’azione emolliente basterà passare gli acini d’uva divisi a metà, risciacquando bene il viso dopo pochi minuti.

CA_losaiche_frutta_immagineinterna_02

Che le noci e la frutta secca abbiano proprietà nutritive notevoli già lo sappiamo. Ricche di grassi buoni e antiossidanti dovremmo consumarne una piccola porzione ogni giorno. Eppure ci sono altri usi (non commestibili) che possono tornare utili in casa. I vostri capelli sono spenti e sbiaditi? Raccogliete le foglie delle noci e fatene un decotto. Passato sui capelli, li renderà forti e lucenti, dando loro un riflesso più scuro all’occorrenza. L’appuntamento dal parrucchiere, in questo modo, potrà essere rimandato ancora un po’. Se il nostro tavolo in noce si è graffiato, non disperate e non spendete soldi inutilmente in prodotti chimici e dannosi, ma prendete una noce sgusciata e passatela sul graffio seguendo movimenti circolari e ripetuti velocemente così da “scaldare” la zona interessata e permettere agli olii contenuti nella noce di penetrare nel legno. Passeranno pochi attimi e il graffio non sarà più visibile. Potrete ripetere il trattamento più volte, se occorre.

La polpa di un caco maturo lasciata agire sul viso e sul collo per cinque minuti e risciacquata per bene, sarà un’ottima maschera idratante “anti-age”, mentre una tisana preparata con le sue foglie sarà un digestivo fantastico!

Per parlare delle proprietà dell’arancia non basterebbe un libro intero. Di questo frutto si possono utilizzare la polpa, la scorza e il succo, insomma tutto! Ma tralasciando l’uso che se ne può fare in cucina, scopriamo adesso come sfruttare le sue proprietà benefiche in casa. Se anche dopo aver pulito a fondo il vostro forno, questo continua a rilasciare fumo e cattivo odore, accendetelo al minimo e lasciate al suo interno la scorza dell’arancia in un contenitore di alluminio. In breve tempo la sua essenza si propagherà per tutta la casa.  Poi, una volta essiccate, tritate finemente le scorze d’arancia e otterrete una profumatissima polvere che andrete ad aggiungere ai petali di un pot-pourri o ad altre spezie come cannella o fiori di garofano. Questo rimedio è particolarmente indicato per eliminare il fumo di sigaretta dagli ambienti.

CA_losaiche_frutta_immagineinterna_03

Della castagna, invece, mi piace il profumo persistente che si diffonde in casa mentre è in cottura ma volendo possiamo preparare facilmente una maschera idratante e rigenerante per la pelle. Basterà mescolare la polpa di alcune castagne lessate con tre cucchiaini di olio di mandorle e un cucchiaino di miele. Aggiungete uno yogurt al naturale e avrete la vostra maschera di bellezza. La pelle risulterà più morbida e rigenerata. Non buttate via però l’acqua di bollitura delle castagne! Se utilizzata dopo lo shampoo, durante il risciacquo, i vostri capelli saranno più lucenti e donerete loro dei particolarissimi riflessi bruni.

Siete ancora dell’idea che bisognerà aspettare l’estate per vivere a colori?