close
Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia
Armadio capsula, organizza e rinnova il tuo guardaroba risparmiando

Armadio capsula, organizza e rinnova il tuo guardaroba risparmiando

5 dicembre 201714910Views
losaiche_cover_armadio

Secondo un’indagine condotta dalla famosa catena inglese Marks and Spencer, ogni donna trascorre in media, davanti all’armadio, circa 17 minuti al giorno, ossia 119 minuti alla settimana, insomma sei mesi nell’arco di tutta la sua vita.

Tutto questo tempo con l’unico pensiero del “che mi metto?” pur avendo l’armadio traboccante di abiti, due terzi dei quali quasi mai indossati.

Ma andiamo per gradi. L’armadio capsula, cos’è? Da dove proviene questo strano modo di dire? E come potrà aiutarci ad organizzare il nostro guardaroba facendoci addirittura risparmiare sugli acquisti?

Questo metodo, perché di metodo si tratta, fu inventato da Susie Faux, proprietaria di una boutique di abbigliamento a New York, negli anni ‘70.

CA_losaiche_armadio_immagineinterna_02

Il termine da lei coniato, capsule wardrobe, indica proprio il modo di organizzare l’armadio avendo a disposizione pochi semplici indumenti molto basic, di qualità, versatili, che si adattano, cioè, alle tante situazioni che quotidianamente viviamo.

Non è forse vero che spendiamo tanti soldi per abiti che poi non ci valorizzano, sono scomodi, non adatti al nostro stile o look?

Per realizzare il nostro armadio capsula dobbiamo prima studiare la nostra figura, scegliere uno stile, selezionare i capi che amiamo e indossiamo più spesso. Se può tornare utile utilizzate un quaderno per annotare i seguenti passaggi.

  1. I colori. Decidiamo i colori che abbiamo più piacere di indossare, che esaltano i colori della nostra carnagione, dei nostri occhi e dei nostri capelli. Per non sbagliare gli accostamenti cerchiamo in internet le molteplici palette di colori già approntate.
  2. Il fisico. Per ogni fisico (a trapezio, a mela, a clessidra, ecc) esistono dei tagli di indumenti adatti che valorizzano le forme, le diverse altezze, i fianchi più o meno pronunciati.
  3. Lo stile. Cerchiamo e adottiamo lo stile che più ci piace. La prima regola dell’armadio a capsula è “non seguire la moda” ma avere uno stile che ci identifica.

Gli indumenti che andremo a scegliere saranno tutti molto versatili, intercambiabili tra loro, non stagionali. Questo ci permetterà di abbinare più volte lo stesso capo in modo da creare outfit diversi secondo le occasioni (da giorno, da ufficio, da sera, ecc). Gli accessori che andranno a completare il nostro outfit saranno studiati per ogni nuovo look!

Secondo Susie Faux “l’armadio capsula di una donna contiene almeno 2 paia di pantaloni, un vestito o una gonna, una giacca, un cappotto, una maglia, due paia di scarpe e due borse “. Soli 10 capi per molteplici soluzioni, ma noi adatteremo il metodo senza essere troppo rigide.

Detto questo, andiamo a riempire il nostro armadio capsula.

  1. Un tubino nero (un must che non deve mai mancare!)
  2. Una camicia bianca, che si adatta a ogni occasione di giorno e di sera, con una gonna o un pantalone o ancora i jeans
  3. Un blazer nero, che risulterà elegante sul pantalone nero morbido o più casual se indossato con i jeans
  4. Quattro t-shirt in colori diversi, possibilmente neutri. Evitiamo fantasie e tinte troppo accese, puntiamo invece su un colore chiaro (beige), scuro (blu o nero) e un colore che si abbina ai nostri occhi (verde/blu/ambra) o che ci piace indossare a prescindere (rosso/rosa/azzurro)
  5. Due top, in colori neutri, per tutte le occasioni
  6. Due maglie in cashmere di colore neutro, una chiara e una scura
  7. Un paio di jeans comodi e di qualità, senza applicazioni, inserti o ricami
  8. Un pantalone nero di tessuto morbido
  9. Un vestito da giorno casual
  10. Una maxi-maglia di colore neutro a cui abbinare collant di colore a contrasto
  11. Una gonna tubino e una gonna a trapezio
  12. Un cappotto
  13. Tre tipi di calzature: una scarpa bassa o sneaker, una décolleté con tacco alto, uno stivale

CA_losaiche_armadio_immagineinterna_03

Restano esclusi dall’elenco i costumi da bagno, gli indumenti per lo sport e la palestra, le divise da lavoro, le borse ecc.

Abbiamo fin qui elencato soli 21 capi, quasi del tutto privi di stagionalità.

Abbinandoli tra loro in modo diverso ogni volta, creeremo circa 30 outfit diversi, praticamente il cambio quotidiano per oltre due settimane.

Naturalmente ognuna di noi potrà ri-adattare il proprio armadio capsula aumentando o diminuendo il numero dei capi secondo le esigenze.

Gli aspetti benefici quali sono?

Niente più acquisti impulsivi, non comprerete più abiti a caso, non occuperete troppo spazio nell’armadio con indumenti inutilizzati da tempo e sarà superfluo pensare al cambio di stagione. Un bel risparmio di denaro, di spazio e tempo prezioso, non vi pare?

Idea in più: fotografate i vari outfit completi di scarpe e accessori e mantenete un archivio foto sul vostro smartphone per i giorni in cui vi domanderete ancora “oggi cosa mi metto?”

Sarà semplice così, scegliere il look più adatto alla giornata!