close
Baby prodotti per piccole e grandi soluzioni!

Baby prodotti per piccole e grandi soluzioni!

16 marzo 20184082Views
losaiche_cover_prodottibaby

Quando in famiglia arriva un neonato gli acquisti di baby prodotti per l’igiene occupano un buon 50 per cento della spesa familiare. Pannolini, salviette detergenti, creme e lozioni sembrano sempre troppo pochi per l’arrivo di quell’esserino di circa 50 cm di sorrisini e morbidezza.

Inoltre, è buona usanza (per fortuna) regalare alla nascita del bimbo i prodotti per l’igiene, sicuramente più utili dei giochi o corredini. E continueremo a comprarne anche dopo che è nato, anche quando, ormai cresciuto abbastanza, si potranno utilizzare i prodotti per bimbi più grandi.

Ad un certo punto, avremo così tanti prodotti, integri o già iniziati, che l’unica soluzione sembrerebbe essere quella di buttare via tutto, vuoi per la scadenza ormai trascorsa, vuoi perché le profumazioni o la consistenza non sono di nostro gusto. Cosa farne allora?

CA_losaiche_prodottibaby_immagineinterna_02

Regola numero uno: in questa casa non si butta via nulla! Anche in questo caso, quindi, cerchiamo un nuovo utilizzo ai baby prodotti che, per eccellenza, sono ricchi di principi attivi nutrienti, pertanto utili a svolgere la loro azione emolliente anche per altri scopi.

Poi, diciamocelo, il loro costo proibitivo è un buon motivo per cercare un nuovo utilizzo a questi prodotti.

Prendiamo ad esempio l’olio per neonati. Utilizzato per idratare la pelle dei bimbi appena nati, rimuove con facilità ogni traccia di trucco make up e soprattutto di mascara waterproof così difficile da mandar via. Inoltre lucida l’acciaio del lavello e della cappa come nessun altro detergente riesce a fare.

Le salviettine umide detergenti invece rimuovono ogni traccia di deodorante dalle magliette, soprattutto quei fastidiosissimi aloni chiari sulle maglie scure! E se in casa avete un gatto, potrete passare velocemente una salvietta detergente sul suo pelo per ottenere un manto lucido e brillante. Considerate che se usate le salviettine detergenti specifiche per neonati, queste sono sicuramente dermatologicamente testate, non contengono alcool o parabeni e quindi saranno innocue per il vostro gatto. Le stesse salviette, inoltre, possono essere utilizzate per lucidare le scarpe o le borse in pelle, che tendono con l’usura e il tempo a screpolarsi.

CA_losaiche_prodottibaby_immagineinterna_03

La crema del cambio pannolino può sostituire benissimo la nostra abituale crema nutriente per il viso. Infatti la sua formula è studiata per lenire gli arrossamenti, proteggere e idratare, cioè tutto ciò che si richiede ad una buona crema nutriente per rigenerare le cellule e mantenere la pelle morbida e idratata.

La pasta, che a differenza della crema non si assorbe completamente ma lascia uno strato protettivo che favorisce i processi riparativi sulla pelle del neonato, si potrà utilizzare ad esempio in montagna, sulle labbra, in sostituzione del burro di cacao, o sulle mani se queste sono particolarmente screpolate dalla neve o dal freddo.

Lo shampoo e il bagnoschiuma, proprio per la loro formula delicata e per la quasi assenza di schiuma, sono particolarmente indicati per lavare i capi come la lana e la seta.

Passiamo al talco adesso. La formula classica in polvere non si usa quasi più, ce ne sono di nuova generazione “in crema” ma se vi è rimasto un vecchio flacone di talco “classico” inutilizzato potrete usarlo d’estate per rimuovere facilmente la sabbia dai piedi quando si va al mare.

Dite la verità, a questo non ci avevate proprio pensato vero?