close
Evitiamo spese superflue, catalogando i libri che abbiamo in casa

Evitiamo spese superflue, catalogando i libri che abbiamo in casa

27 marzo 20182045Views
losaiche_cover_ordinarelibri

Tempo fa cercavo un libro in casa. Un libro che ero certa di avere riposto da qualche parte nella libreria. Un classico, uno di quei tomi che, malgrado gli ebook-reader abbiano spopolato in questi anni, tutti dovremmo avere in casa.

Dopo aver cercato a lungo senza esito, con enorme disappunto, ho dovuto ricomprare il mio libro.

Il danno era fatto. Tanto è vero che dopo qualche settimana, eccolo là, spuntare fuori dietro il dizionario di inglese, inutilizzato ormai da almeno un decennio!

Reduce da questa esperienza, ho preso la decisione di ordinare e catalogare tutti i libri in mio possesso. Non è stato semplice perché questo lavoro mi ha portato via un weekend intero. Non immaginavo infatti di avere così tanti titoli da catalogare.

Ecco come ho fatto:

Prima di tutto, in un angolo della sala, ho raccolto tutti i libri che avevo sparsi in casa, nei comodini accanto al letto, o i vari ricettari in cucina. Una volta appurato di non aver trascurato nessun libro mi sono dedicata alla libreria.

Uno scaffale alla volta, ho tirato giù tutti i libri e pulito i ripiani con una soluzione di acqua e aceto (rapporto 2:1). In questo modo ho rimosso tutta la polvere e lucidato per bene le mensole. Attenzione al materiale della vostra libreria: non tutti possono essere puliti nello stesso modo.

Dopo aver svuotato completamente la libreria, sono passata al lavoro d’archivio: catalogare tutti i libri uno ad uno.

Potete usare un quaderno/rubrica o, come ho fatto io, un foglio excel sul Pc, che risulterà in seguito anche molto comodo da consultare.

CA_losaiche_ordinarelibri_immagineinterna_02

Nell’ordine scrivete: TitoloAutorePosizione. Questa terza voce sarà necessaria per le nostre ricerche. Per i più creativi consiglio di disegnare su un foglio a quadretti la vostra libreria indicando ogni mensola con un numero o una lettera che riporterete nell’elenco dei libri accanto ad ogni titolo. Indicate, se volete, anche una “P” per il libro dato in prestito. In questo modo sarà facile tracciare il suo ritorno in libreria e non andrà perduto.

Esistono diversi criteri per catalogare i libri, voi potrete scegliere quello che più si adatta alle vostre esigenze.

  • Edizione economica o limitata
  • Collane e raccolte
  • In ordine alfabetico di autore o titolo
  • Genere letterario (narrativa, manualistica, storici, umorismo, ecc)

Trascorso l’intero weekend immersa tra le pagine non più polverose dei miei libri, la soddisfazione di vedere la mia libreria in ordine è stata davvero tanta, anche se alla fine sono usciti fuori 3 libri “doppioni”, vecchie favole per bambini ormai inutilizzabili, 8 libri che ho ricevuto in regalo nel corso di questi anni ma che non incontrano davvero i miei gusti. Così ho deciso di regalare qualche testo alla parrocchia e alla libreria di quartiere mentre un paio li ho venduti senza problemi tramite il mercatino dell’usato. Ho donato le favole al reparto pediatrico dell’ospedale facendo contenti tanti bambini.

Non so se posso parlare di un vero risparmio, certo è che ora ho più spazio in libreria, non acquisterò più dei libri uguali spendendo soldi inutilmente e il solo pensiero di aver donato le favole ai bimbi mi arricchisce infinitamente.

CA_losaiche_ordinarelibri_immagineinterna_03