close
Proteggiamoci dal sole, naturalmente

Proteggiamoci dal sole, naturalmente

18 luglio 20181098Views
losaiche_cover_creme

Il sole, il mare e la sabbia. Per tutto l’inverno abbiamo aspettato questo momento e proprio adesso che finalmente l’estate è esplosa con tutto il suo calore e il suo colore dobbiamo essere più che mai preparati per non scottarci. Proteggeremo la nostra pelle come è ben noto ormai, ossia scegliendo le creme più adatte al nostro fototipo. Ma con qualche piccolo accorgimento in più preserveremo dal sole anche i capelli e le labbra, spesso trascurati per mancanza di tempo o di idee.

Ricordiamo innanzitutto che la protezione solare non va messa solo al mare, ma ogni qualvolta la nostra pelle sarà esposta ai raggi solari. Al mare o al lago, in collina o in montagna, ben venga la protezione solare, ma non dimentichiamo che anche in città dovremo più che mai utilizzare le creme solari che ci proteggeranno dall’esposizione ai raggi solari.

CA_losaiche_creme_immagineinterna_02

Dopo aver deciso il giusto fattore di protezione passiamo all’acquisto delle nostre creme solari. Ce ne sono così tante e di tipi diversi che spesso ci limitiamo a guardare solo il fattore di protezione e il prezzo. Ma la qualità? Impariamo invece a leggere l’INCI e le varie certificazioni indicate sulle confezioni.

L’INCI è un’etichetta (obbligatoria!) che le aziende devono apporre sui prodotti cosmetici indicando i vari ingredienti presenti. Le persone allergiche potranno quindi conoscere le varie sostanze contenute in una determinata crema prima dell’acquisto. Ad esempio NATRUE ed Ecocert che indicano la provenienza biologica delle materie prime, oppure Cruelty free, ossia che si tratta di prodotto non testato sugli animali. Nel caso delle nostre creme solari, dall’INCI potremo subito rilevare la presenza, ad esempio, di aloe vera, efficace per idratare e riparare la cute, oppure i filtri utilizzati per l’esposizione al sole, come ad esempio il biossido di titanio e l’ossido di zinco.

Infine, dopo un accurato esame, sceglieremo, non una crema solare economica, ma quella che avrà il rapporto qualità prezzo migliore.

Stesso criterio per scegliere la crema doposole, indispensabile per mantenere la pelle morbida e idratata. Può succedere tuttavia di tornare a casa scottate per la lunga esposizione al sole. Se non ci sono controindicazioni come eritemi o ustioni, una semplice scottatura può essere risolta anche in casa con prodotti molto facili da reperire.

La pianta di aloe è ciò che fa per noi: prima di tutto è facile da tenere sul balcone, sempre pronta e disponibile all’occorrenza. Dalle foglie ricavate un po’ di gel che metterete in frigorifero per il tempo di una doccia. Dopodiché spalmatela sulla pelle arrossata, il sollievo sarà immediato. Se non avete la pianta di aloe utilizzate le fette di una patata che ha proprietà decongestionanti e antinfiammatorie, posizionandole direttamente sulla pelle arrossata.

CA_losaiche_creme_immagineinterna_03

La borsa per il mare è quasi pronta: il pareo, la crema solare e il latte doposole. Cosa manca ancora? La protezione per i capelli e le labbra! Ma la spesa diventa importante a questo punto!  Invece no. Per i capelli basterà portare in spiaggia del burro di Karitè o la polpa di un avocado fresco e passarne un po’ sulle punte inaridite dal sole senza arrivare alle radici. Entrambi hanno proprietà nutritive e emollienti e proteggeranno i vostri capelli dal sole e dal vento mentre siete in spiaggia. Più tardi, dopo lo shampoo, sciacquate bene i capelli con l’aceto di mele per restituire il ph naturale alla vostra cute.

Per le labbra utilizzate del burro di cacao con protezione solare 15 a base di cera d’api. A casa esfoliatele e nutritele con uno scrub velocissimo a base di zucchero e olio di oliva. Non resta che indossare un cappello a tesa larga e dei grandi occhiali da sole, che oltre a proteggere i nostri occhi dai raggi solari, ci regalano un aspetto infinitamente fashion e possiamo finalmente goderci senza pensieri questa splendida estate.