close
Riciclo, anche per le saponette!

Riciclo, anche per le saponette!

6 novembre 2018198Views
losaiche_cover_interna

Quanto sapone sprecato ogni volta. Usiamo la saponetta per la nostra igiene, ma mai fino alla fine, ne rimane sempre un po’. Troppo poca per continuare ad usarla, ma troppa da potersi definire “avanzo”.

Anzi spesso scivola via dalle mani andando a finire nello scarico e provocando così numerosi danni ambientali e ingorghi difficili da rimuovere.

Come si fa quindi a non sprecarne nemmeno un po’?

Se avete una vasca da bagno, ad esempio, provate a ridurre in scaglie la saponetta e a metterne una manciata nell’acqua tiepida. Si scioglierà più facilmente e avrete risparmiato sull’acquisto del bagnoschiuma!

losaiche_IMGinterne_02

Prendete un collant sfilato o un calzino spaiato che non utilizzate più, per ovvie ragioni. Come fosse un sacchetto, inserite gli avanzi delle vostre saponette e una manciata di sale marino. Sotto la doccia potrete utilizzare comodamente il vostro scrub economico, efficace e profumato.

Allo stesso modo, prendete una spugna da bagno e con un taglierino ricavate una fessura. Inserite ciò che è avanzato della vostra saponetta all’interno della spugna e potrete utilizzarla comodamente nella vasca o sotto la doccia senza il timore che scivoli via dalle mani.

Se proprio non riuscite ad utilizzarla in altro modo, basterà bagnarla e posizionarla sulla saponetta nuova. Le due parti si incolleranno insieme e dopo pochi utilizzi diventeranno un unico pezzo di sapone.

Pensiamo ora alla nostra casa, al fatto che oltre all’igiene e alla pulizia tradizionale vorremmo che fosse anche profumata. Allora con una grattugia tritate finemente gli avanzi delle vostre saponette e mescolateli al bicarbonato in egual misura. Posizioniamo delle ciotoline nei punti strategici di casa e avremo la nostra fragranza!

Prendete poi un sacchetto di tulle di una vecchia bomboniera, inserite all’interno gli avanzi delle saponette e avrete dei comodi profumatori per armadi e scarpiere.

Sciogliete gli avanzi in acqua tiepida, riempite un flacone spray e otterrete un detergente eccezionale per l’arredo e gli attrezzi da giardino.

Gli avanzi delle saponette spesso assumono una forma un po’ ovale e appuntita. Utilizziamole così, per pre-trattare i polsini e i colletti delle camicie. I risultati non si faranno attendere.

Se viaggiate spesso vi sarà anche capitato di dover acquistare i flaconcini di bagnoschiuma, tra l’altro molto costosi se pensiamo che le quantità sono ridottissime.  Abbiate l’accortezza invece di mettere in valigia gli avanzi delle saponette, occupano molto meno spazio, passano tranquillamente ai controlli in aeroporto e potrete utilizzarle, per il corpo, il viso, le mani e, perché no, anche per detergere la biancheria.

losaiche_IMGinterne_03

Con il mixer della cucina tritate finemente gli avanzi della saponetta e mescolateli con i fondi del caffè. Questo composto sarà utile quando sulle vostre mani l’odore dell’aglio o del pesce è troppo persistente. Basterà prenderne una manciata e strofinarla tra i palmi sciacquando poi per bene.

In ultimo, siete amanti del giardinaggio e, malgrado il pollice sia verde, le vostre unghie sono sempre sporche di terra? Prima di iniziare a rinvasare e seminare grattate con le vostre unghie un pezzetto di saponetta avanzato. Si formerà così uno strato protettivo (e profumato) che non permetterà alla terra di posizionarsi sotto le unghie. Basterà sciacquare le mani perché il sapone si sciolga e porti via la terra senza troppa fatica.