close
Castagne, un dono del bosco per le ricette autunnali

Castagne, un dono del bosco per le ricette autunnali

30 ottobre 2018145Views
losaiche_castagne_cover_interna

Autunno, passeggiate sotto il sole tiepido, allegre scampagnate in compagnia. Questo è il giusto umore per affrontare i primi freddi. Ma a spasso per i boschi state attenti ai regali che la natura vi fa. Sono preziosi, genuini, spontanei. Uno su tutti, le castagne. Potete setacciare quindi foglie e ricci alla ricerca del prezioso frutto. Portate sempre con voi un cestino di vimini o un sacco di juta o cotone (quello di plastica è meglio evitarlo). Poi, un’altra cosa fondamentale è indossare sempre gli scarponcini, che permettano un maggiore grip col terreno e i guanti per maneggiare con tranquillità i ricci. Quando raccogliete le castagne, osservate bene che non abbiano fori o ammaccature. In questo caso vorrà dire che al loro interno c’è un verme e quindi è meglio lasciarle nel bosco, per evitare che nel vostro cestino intacchi altre castagne raccolte. Una volta arrivati a casa, mettetele in una bacinella d’acqua. Quelle che galleggiano sono da scartare. Le altre ponetele in frigorifero per conservarle (se non lo fate prima di una settimana mettetele in freezer).

Ma ora, spostiamoci in cucina a preparare splendidi piatti invernali con le castagne. Vi propongo qui un dolce che mi ricorda il mio nonno e la mia infanzia, una zuppa e un primo sfizioso.

Il castagnaccio

Una torta che utilizza ingredienti di stagione, priva di uova e burro, un dolce leggero e perfetto per le vostre giornate di coccola autunnali.

Ingredienti:

300 g di farina di castagne

4 cucchiai di zucchero

olio extravergine d’oliva

una manciata di uvetta

pinoli

noci

un mazzetto di rosmarino

Per preparare il castagnaccio setacciate innanzitutto la farina di castagne e mescolatela con lo zucchero, 1 bicchiere di acqua e 2 cucchiai di olio extravergine di oliva.

Aggiungete poi a questo composto una manciata di uvetta ammorbidita in acqua, pinoli, noci e qualche aghetto di rosmarino. Versate il tutto all’interno di una teglia unta con un po’ d’olio extravergine d’oliva. Decorate la superficie con altri pinoli, noci e uvetta e rosmarino. Infornate a 180° per circa 30 minuti.

Servitelo tiepido e provatelo con affettati e formaggi, in particolare con la ricotta fresca. Un abbinamento dolce salato curioso e golosissimo.

losaiche_castagne_IMGinterne_03

Zuppa di legumi e castagne

 Ingredienti

100 g di orzo perlato

100 g di lenticchie

100 g di piselli secchi

100 g di fagioli cannellini

100 g di ceci

400 g di castagne fresche

4 foglie di salvia

1 rametto di rosmarino

1 carota

1 cipolla

1 pomodoro

1 costa di sedano

1 dl circa d’olio

sale

pepe

Lasciate a bagno, separatamente, orzo, lenticchie, piselli, ceci e fagioli per 12 ore. In una grande casseruola scaldate l’olio e insaporitevi la cipolla tagliata a fettine sottili, la carota e il sedano ben tritati e il pomodoro a pezzetti. Dopo alcuni minuti unite i legumi ben sgocciolati, aggiungete abbondante acqua fredda, la salvia, il rosmarino, coprite e cuocete per 45 minuti. Quindi, unite le castagne sgusciate e spellate. Proseguite la cottura per circa 45 minuti o fino a quando il tutto sarà ben cotto. Mescolate di tanto in tanto aggiungendo acqua calda se necessaria. A fine cottura regolate sale e pepe.

Una buona idea è servire la zuppa accompagnata da pane caldo integrale o alle noci. Per finire, un goccio di olio extravergine d’oliva.

Fettuccine di castagne fatte in casa con sugo di cipolle

Ingredienti:

4 cipolle rosse
160 g farina di castagne
2 cucchiai latte intero
80 g noce gherigli
1 cucchiaio olio di oliva extravergine
q.b. sale
4 uova
q.b. maggiorana
6 fette guanciale di maiale
240 g farina 00
La pasta 
Per prima cosa iniziate con il preparare le fettuccine. Mescolate la farina di castagne a quella di tipo 00, aggiungete un pizzico di sale, poi disponetela a fontana sul piano di lavoro e unite al centro le uova, il latte e l’olio extravergine d’oliva. Sbattete le uova con una forchetta e incorporate la farina fino a ottenere un composto corposo. A questo punto lavoratelo con le mani per qualche minuto e, una volta ottenuta una pasta liscia ed elastica, lasciatela riposare per 10 o 15 minuti.
Tagliate quindi la pasta in tanti pezzetti e lavorateli con il mattarello, fino a ottenere una sfoglia sottile. Dopodiché piegate ogni sfoglia almeno 3 o 4 volte e tagliatela a strisce larghe almeno 1,5 cm. Infine apritele e stendetele su un panno asciutto, cospargendole di farina e lasciandole riposare.
Il sugo
Una volta fatta la pasta, concentratevi sul sugo. Fate tostare le noci in forno alla temperatura di 170° per almeno 10 o 12 minuti, poi insaporitele con olio extravergine d’oliva e sale prima di triturarle. Fate quindi abbrustolire le fette di guanciale in una padella antiaderente e lasciatele dorare senza nessun condimento. Nel frattempo mettete a cuocere le fettuccine di farina di castagne. A questo punto tagliate le cipolle e aggiungetele al guanciale insieme alla maggiorana. Lasciate cuocere per 15 minuti fino a farle caramellare e aggiungete un mestolo di acqua di cottura della pasta. Una volta pronta, scolatela e saltatela a fuoco basso insieme al sugo di cipolle. Servitela con il trito di noci e il guanciale sbriciolato.
losaiche_castagne_IMGinterne_02