close
Gita fuori porta? Sì, ma con il pranzo al sacco

Gita fuori porta? Sì, ma con il pranzo al sacco

27 luglio 20181680Views
losaiche_cover_pranzo

L’estate è nel pieno del suo scorrere e le gite fuori porta o le vacanze al mare e in montagna sono all’ordine del giorno. Scarpinate per i boschi alla ricerca di un po’ di fresco, ore passate sulla battigia per ottenere la tintarella perfetta e passeggiate immersi nella storia dei piccoli borghi del Belpaese. Ovunque siate, a un certo punto della giornata, vi verrà sicuramente fame. Ma per far sì che la bellezza del vostro viaggio non sia accompagnata da troppa spesa, portatevi un gustoso pranzo al sacco. Panini gourmet, insalate di cereali e freschissimi spuntini che permetteranno di rallegrare la vostra bella permanenza lontana dalle roventi città.

CA_losaiche_pranzo_immagineinterna_02

Insalata d’orzo alla genovese rivisitata

Ingredienti:

  • 280 g di orzo
  • 200 g di patate
  • 200 g di fagiolini
  • 6 pomodorini secchi
  • 1 spicchio d’aglio (facoltativo)
  • 30 g di basilico
  • 20 g di pane grattugiato
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • paprika
  • rucola
  • 20 g pinoli
  • Parmigiano Reggiano
  • sale
  • pepe

Preparazione:

Per prima cosa prendete le foglie di basilico, sciacquatele e mettetele nel mixer con 20 g di pinoli, 1 pizzico di sale e pepe, 2 cucchiai di olio e 2-3 cubetti di ghiaccio (se volete potete anche aggiungere uno spicchio d’aglio come nella ricetta originale). Frullate fino a ottenere un composto cremoso e incorporate il Parmigiano Reggiano. Mettete poi i pomodorini secchi in un pentolino con acqua bollente, spegneteli e fateli riposare per 2-3 minuti. A questo punto sgocciolateli e asciugateli con carta assorbente da cucina. Spuntate i fagiolini e tagliali a tocchetti. Sbucciate le patate, sciacquatele e tagliatele a cubetti. Tuffate l’orzo in una pentola con abbondante acqua salata in ebollizione. Una decina di minuti prima della fine della cottura, alzate la fiamma, immergete nella pentola i fagiolini e i cubetti di patate preparati e proseguite con la cottura. Nel frattempo diluite il pesto con 2-3 cucchiai di acqua di cottura dell’orzo. Sgocciolatelo e unitelo nella ciotola. Aggiungete poi i pomodorini tritati, mescolate, spolverizzate con un pizzico di paprika e decorate con foglioline di rucola.

Suggerimento:

Preparate già l’insalata d’orzo in comodi contenitori mono porzione. In questo modo non sarete costretti a portare con voi mestoli, piattini e una grande ciotola contenente l’insalata.

Tarte Tatin ai pomodori

Ingredienti:

  • 1 confezione di pasta sfoglia rotonda
  • 400 g di pomodorini ciliegia
  • 1 cucchiaio di senape
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • 20 g di burro
  • basilico fresco
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe

Preprazione:        

Per iniziare, lavate i pomodorini, tamponateli con un telo da cucina e tagliateli a metà. Raccoglieteli in una ciotola con olio, sale e pepe. Unite il basilico spezzettato con le mani e mescolate con un cucchiaio. Ponete all’interno di uno stampo circolare un foglio di carta forno e cospargete con burro a fiocchetti e zucchero di canna. Unite i pomodorini ben scolati dal loro succo, ponendoli con la parte del taglio verso l’alto. Srotolate la pasta sfoglia e cospargetela con la senape. Disponetela sui pomodorini cercando di rincalzarla bene lungo i bordi. Bucherellate con i rebbi di una forchetta e cuocete nel forno già caldo a 200° per circa 25-30 minuti o comunque fino a doratura della pasta. Sfornate la tarte tatin ai pomodorini e lasciatela riposare per circa 5 minuti. Ponete un piatto di dimensioni adeguate sullo stampo e rigirate il tutto. Rimuovete la carta forno, aggiustate eventualmente qualche pomodorino che potrebbe essersi spostato.

CA_losaiche_pranzo_immagineinterna_03

Suggerimento:

Se avete intenzione di portarlo come spuntino di metà giornata in viaggio, tagliate la tarte tatin a fette, in modo da avere già le singole porzioni pronte per essere mangiate.

Panino Michele

Questo panino è stato inventato da me durante il concorso “Il miglior Panino Gourmet” all’interno della manifestazione Street Food ad Arezzo. Il Panino Michele ha vinto il primo premio.

Ingredienti:

  • pane nero o al grano arso
  • carpaccio di salmone affumicato
  • menta fresca
  • pomodori secchi
  • zucchine fritte (o alla griglia)
  • formaggio spalmabile o certosa (in alternativa potrete mettere anche la salsa tzatziki, se amate l’aglio).

Componetelo alternando gli ingredienti e…buon morso!