close
La Roma buona. Trattorie, ristoranti e bistrot all’aperto

La Roma buona. Trattorie, ristoranti e bistrot all’aperto

24 agosto 2018936Views
cover_Roma

Roma, la città eterna. Ogni pietra, ogni muro, ogni angolo nasconde qualcosa di meraviglioso. Potete anche essere autoctoni, ma la vostra Roma riuscirà comunque a stupirvi ogni giorno. Arte ovunque, storia che scorre tra le crepe dei sanpietrini e dei monumenti, energia che si sente semplicemente passeggiando tra le sue vie. Ma la Capitale è anche molto altro. È per esempio cucina delle nonne, è il ristorantino che si nasconde in una stradina di Trastevere, la trattoria dove si ritrovano i sapori autentici, ma anche la pizza fumante per esperti gourmet. È la coda alla vaccinara, la pasta cacio e pepe e alla gricia. Insomma, Roma è mangiare bene, emozionarsi a tavola… anche con poca spesa.

Durante le sere d’estate, potrete scegliere di cenare all’aperto. Quasi tutti i ristoranti a Roma, infatti, hanno un esterno. Certo non vi dovete aspettare grandi giardini con sontuose tavole apparecchiate, ma piuttosto piccoli e caratteristici tavolini posti sui marciapiedi, a stretto contatto con la vita di Roma. Seduti a cena potrete quindi osservare i passanti, i turisti in cerca del luogo giusto dove fermarsi a mangiare… insomma sarete a stretto contatto con l’anima popolare della capitale. Seduti davanti a una fumante amatriciana, nascosti magari solo da una siepe, potrete essere parte integrante di quella Roma che vive di notte, di quella Roma che da sempre affascina e fa innamorare.

immagine-interna-1_Roma

Osteria Bonelli Centocelle

Qui andate se avete voglia di essere coccolati: piatti della tradizione preparati a puntino, pietanze che potrebbero cucinarvi le nonne romane nelle loro case. Carbonara, cacio e pepe e gricia sono sempre un’ottima scelta, ma non perdetevi anche i carciofi alla giudia e le fantastiche zuppe. Se amate la trippa, qui è il posto giusto per assaggiarla, preparata rigorosamente secondo la ricetta romana. Prenotate un tavolo all’esterno, cenerete nel tranquillo giardino interno.

Osteria Chiana

Menu praticamente invariato da anni (anche se ci sono le proposte del giorno), punto di riferimento gastronomico di Roma Nord. Iniziate con le bucce di patate fritte (un must del locale) per poi prendere i tonnarelli con carciofi (che trovate in menu anche alla giudia) e guanciale croccante. Provate poi anche le polpette al pomodoro, uno dei piatti più apprezzati del ristorante. Qui, nelle sere di primavera ed estate, è delizioso cenare all’aria aperta, sotto gli ombrelloni bianchi, su piccoli tavolini riparati da una folta siepe.

La Maisonnette Ristrot

Entrando al Ristrot vi sembrerà di essere all’improvviso catapultati nel bel mezzo di una fiaba. Voi, i gastro-eroi pronti ad assaggiare tutti i deliziosi piatti del ristorante, in un giardino da favola. Punto di forza del locale è infatti il grande dehors accogliente, un po’ nascosto, pur essendo nel cuore della città antica. Qui troverete materie prime di stagione utilizzate per preparare piatti sempre equilibrati, talvolta declinati in stile fusion. Se amate il pesce ordinate la tartare di ombrina, mango, ananas, rapa rossa, pepe di Sichuan, se invece preferite la carne provate il filetto di maiale, rapa rossa alla liquirizia, peperoni, salsa bagnarotte, cipollotto arrostito, cialda di patate. Ne rimarrete affascinati!

Latteria la Garbatella

Una terrazza dal sapore mediterraneo capace di sorprendervi con la sua cucina semplice e sincera. In questo locale nel cuore della Garbatella, vi sentirete a vostro agio, rilassati, pronti per godervi la vostra serata sotto le stelle. In carta ci sono tanti piatti interessanti. Uno di quelli da provare è Risi e bisi: riso al nero, tagliatellina di seppia cruda, crema di piselli e piselli freschi, ma anche la ricciola scaloppata con un tocco di esotico: citronette al mirin e agrumi, stilton e germogli. Accompagnate poi la vostra cena con uno dei buonissimi cocktail preparati alla Latteria. Da assaggiare “Highlander”, a base di bourbon Bulleit, amaro Montenegro con caffè, acqua e sale e foglie di menta. Una ventata di freschezza in un giardino da sogno.

immagine-interna-2_Roma

Giulietta

Si tratta della seconda casa della chef stellata Cristina Bowerman (la prima è il ristorante gourmet Glass Hostaria). Qui potrete assaggiare la pizza “come si deve”. La proposta va incontro a tutti i gusti: potrete ordinare la classica napoletana “quella col cornicione” (realizzata con la consulenza dei fratelli Francesco e Salvatore Salvo, della pizzeria di San Giorgio a Cremano) o quella romana. Assaggiate la Fregene, con spaghetti di zucchine, vongole, cozze, fonduta di pecorino e basilico, fresca e leggera. Se invece preferite una pizza “di terra”, provate quella con pomodorini gialli, asparagi e pancetta. Potrete gustare la vostra fumante e buonissima pizza sui tavolini all’esterno, a contatto con la strada, ma nascosti da una siepe.