close
Portarla fuori sotto i 20€

Portarla fuori sotto i 20€

11 novembre 2016729Views
preview_20euro

Risparmiare non serve, bisogna solo smetterla di ragionare “da uomini” e puntare tutto sull’understatement di un aperitivo o di un’uscita non convenzionale.

La buona notizia è che non sono i soldi in questo caso a fare la differenza, la cattiva che scegliere male il locale può trasformare velocemente un “primo appuntamento” anche nell’ultimo.

Molti uomini pensano che per fare colpo e impressionare una donzella alla prima uscita, basti sfoderare la carta di credito. Se il posto è lussuoso, bingo, anzi, più lo è più le probabilità che la serata finisca per il meglio? Sbagliato. L’eccessiva ostentazione di denaro finirebbe pure per sortire l’effetto contrario, facendo sembrare i soldi capaci di comprare qualunque cosa. Il segreto è usare un pizzico di understatement, puntare su idee non convenzionali e smetterla di ragionare da uomini – cercando di intuire “what women want”.

1 – Questione di gusti

Per avere successo bisogna “semplicemente” indovinare i gusti della ragazza e cercare di farla sentire a proprio agio, non imbarazzata e nervosa come ad un ballo delle debuttanti. Può essere una tipa da ostriche e champagne o da hamburger e birra, l’importante è saperlo prima e non sbagliarsi.

2 – Evita la cena

Non è la quantità ma la qualità che conta. La stai portando fuori, non la devi sfamare fino ad avere la pancia piena. Non è il primo appuntamento l’occasione giusta per cercare un posto dove “si mangia tanto spendendo poco” e se il budget è limitato, meglio giocare d’astuzia. La pizzeria sotto casa o il cinese all-you-can-eat non sono quindi il luogo perfetto: scegli un posto carino, con la giusta atmosfera, non localacci con luci al neon e mura dall’aspetto ospedaliero. Anche se la pizza è la tua preferita.

articolo_20euro_3

3 – Caffè e mostra

Se vuoi evitare l’effetto alcolico o giocare su momenti inconsueti, puoi proporre di andare a visitare una mostra, uno spettacolo a teatro, un film. Invitandola ad uscire un sabato mattina o una domenica pomeriggio, in un orario non canonico, basterà scegliere una bella (ma bella!) caffetteria per un caffè o un tè.

4 – L’acustica conta

A meno che tu non sappia già che limitare la conversazione è l’unico asso nella tua manica, evita locali caotici, dove finirai per urlare anche solo per chiederle se vuole una birra. L’acustica non costa ma potresti pagarla cara.

5 – Il wine bar

Se non ci fosse bisognerebbe inventarlo. È perfetto per lasciarsi trasportare dagli effluvi dell’alcool all’ora dell’aperitivo e protendere la serata fino a tardi. Ordina una bottiglia importante, o tieniti il budget per due bottiglie (e un taxi per tornare a casa).

6 – Cocktail firmato

Portala a fare un aperitivo in un locale speciale, di quelli importanti, con un bravo bartender, uno chef famoso che prepara tartine e piattini, magari in un grand hotel di quelli con viste pazzesche e arredi di classe. L’aperitivo è il modo giusto per vivere l’esperienza del lusso nella sua accezione più democratica.

articolo_20euro_2